Recensione: The King di J.R.Ward

Pubblicato il da RobinH

Recensione: The King di J.R.Ward

***Attenzione spoiler!

Non sono mai stata una fan di Beth e Wrath, coppia che introduce la saga della confraternita. Così Dark lover non è stato un romanzo che mi abbia appassionato particolarmente e se sono andata avanti con la saga è solo perché amicizie letterarie continuavano a parlare con emozione e foga di personaggi come Zsadist, V e Rhage. E in effetti è da Lover eternal in poi che mi sono sentita legata a doppio filo con la confraternita e la mia fiducia da allora non è mai stata tradita.
Questa piccola introduzione per spiegare il mio stato d’animo ( con pregiudizi a carico) nell’iniziare questa nuova fatica letteraria della Ward. Personalmente ritengo che ci siano personaggi che meritano più spazio( Lassiter, Lassiter!) nella saga e di cui avrebbe fatto meglio a scrivere,ma contemporaneamente mi piaceva l’idea che l’autrice tornasse in qualche modo alle origini e alle atmosfere che mi avevano fatto innamorare dei fratelloni. Inoltre ho subito compreso che questo ritorno alla coppia reale era necessaria, perché ha dato un nuovo sprint alla trama, al mondo dei vampiri e alla stessa coppia mettendo in moto cambiamenti che toccheranno buona parte dei personaggi.
Wrath e Beth
Continua in questo romanzo la tiritera tra i due per avere un figlio. Beth lo desidera, Wrath non vuole rischiare di perderla durante il parto e di dover costringere il suo erede a diventare re suo malgrado. Buffo che alla fine ognuno dei due arrivi a comprendere il punto di vista dell’altro ma poi succede qualcosa. Beth rimane incinta e non perché sia passata attraverso il suo periodo del bisogno, ma grazie alla sua metà umana. Ed è davvero molto bello vedere come la nascita di questo piccolino identico al padre ma con gli occhi sani di sua madre, unirà ancora di più i due. Molto bello anche che fatta cadere la monarchia ereditaria a favore della democrazia, Wrath venga comunque eletto dal popolo, perché negli ultimi mesi si era ricordato di quanto suo padre fosse vicino alla sua gente, decidendo così di emularlo.
Assail e Sola.
Assail che da oggi in poi chiamerò “er macellaio” compie un po’ di massacri qua e la, dando probabilmente inizio a una faida con la famiglia Benloise pur di ritrovare la ormai beneamata Sola. Mi è piaciuto molto il momento in cui i due si ritrovano perché è tangibile il mutamento di Assail da letale e gelido killer a tenero e innamoratissimo vampiro. Il nostro caro eroe è talmente inviluppato dai suoi sentimenti che , una volta portata la ragazza al quartier generale della confraternita sviene dopo aver sentito è stata quasi violentata da uno dei suoi aguzzini. Ecco, è una scena che ho trovato molto tenera.^^ Naturalmente questo sembrerebbe porre le basi per una bella storia d’amore, ma Sola, nel più prevedibile espediente manzoniano ha fatto voto a Nostro zignore che se si fosse salvata rivedendo la sua vovò,avrebbe completamente cambiato vita, e si sa che nostro zignore, al contrario della vergine scriba latitante, è molto vendicativo con chi infrange le sue promesse( fonte:98% della Bibbia).Assail è sconvolto dalla decisone di lei( non è forse il sogno di ogni donna essere la compagna dell’uomo che ha in mano il traffico di spaccio di droga della città ed è probabilmente un cocainomane perso?) ma infine la lascia andare consapevole del fatto che senza di lui sarà decisamente al sicuro. Una nota di merito al personaggio della nonnina che va a a vivere a casa di Assail mentre Sola è prigioniera e conquista tutti i vampiri della casa, da Assail stesso ai temibili cugini gemelli! XD
Layla e Xcor.
Xcor,che per via del suo difetto fisico e il suo imbambolimento di fronte alla sua preziosa eletta chiamerò mr coniglino morbidino,arriva quasi a sfiorare il trono, ma quando Wrath e Beth trovano una soluzione lui decide di abbandonare ogni proposito di vendetta e dedicarsi a Layla, che sembra disposta a stargli accanto, soprattutto dopo che lui si è ripulito e sottoposto a una seduta di shopping degna di Pretty Woman( esatto, quale donna non troverebbe sexy un labbro leporino)? Insomma, dopo che la dolce eletta avrà terminato la sua luuunga gestazione (probabilmente passeranno almeno altri due libri) penso che finalmente saremo testimoni di qualche scena di letto tra i due.
Trez e Selena
Per me Trez è sempre stato un personaggio solido, tutto d’un pezzo. Soprattutto quando sosteneva Rhev nel periodo in cui era costretto a incontrare la principessa simpath al nord. Scoprire che si trattava di un personaggio gravato dal peso del suo passato, dal desiderio di libertà,( svenduto dai genitori per diventare una bestia da monta senza diritto di parola) con un futuro deciso da altri mi ha fatto capire che il suo comportamento nei confronti d Rhev non era stato dettato solo da amicizia ma da una profonda empatia. Trez si sente sporco, avvelenato dal suo stile di vita dissoluto, iniziato sicuramente inizialmente come valvola di sfogo e prova della sua libertà nei confronti della Hisbe. Che Selena sia la donna della sua vita è evidente. Le altre sono passate, volti subito scomparsi dalla sua mente, ma quando è con lei, sa di stare facendo l’amore non sesso. Ma, ohi, ohi, nel più elementare meccanismo da feuilleton Selena sta morendo, per cui sembra che i due non potranno mai stare insieme. Inoltre la docle eletta non è esattamente al settimo cielo dopo aver scoperto che Trez è un pappone e che ha fatto sesso con migliaia e migliaia e migliaia di donne. Nemmeno lui si ricorda il numero esatto. Diamogli torto, povero!
iAm
La parte razionale e responsabile delle Ombre. Così professionale e altruista da aver sempre messo suo fratello e il lavoro prima di tutto. Beh lui si che si merita una bella storia d’amore, sperando che non si butti sul gatto di Beth….-.-
s’Ex
Ollallà! un nome un programma. E questa montagna di muscoli e ormoni? Ma la Ward non starà mettendo troppa carne sul fuoco?
Saxton.

Ormai è dedito solo al lavoro, ha dimostrato di dimostrare pienamente la fiducia del re e dei fratelli , ma troverà il grande amore?
Havers

Ma perché non è ancora schiattato? Possibile che tra attentati e conflitti a fuoco non ci si sia mai trovato in mezzo nemmeno una volta? Nei primi libri la Ward non ha scritto che la sua Shellan è morta di parto e lui non si nutre da un'altra femmina? Ma come fa a stare in piedi?
Note positive
-Ho apprezzato che si sia parlato dei genitori di Wrath e della vecchia confraternita. Non sarebbe male un prequel su di loro;
-Il fatto di tutte queste nascite/gravidanze mi fa pensare che forse la Ward è pronta a fare presto un salto generazionale e farci conoscere una nuova fase di questa saga. Lo spero.
Note negative
-Miley Cirus viene citata almeno tre volte nel romanzo( anche se mai in maniera lusinghiera in effetti). Quindi per apparire in libro della Ward basta diventare una zotica, cretina e volgare?
- Ho trovato che la qualità delle scene erotiche sia un po’ scesa di tono in questo volume diventando più soft. Nun me piase.
-Troooppi Wrath in questo libro, così tanti da rimpiangere i vari Aureliano Buendía di Gabriel Garcia Marquez!
E ora un annetto di attesa per leggere delle nostre care Ombre.

fonte immagine:goodreads

Commenta il post

Elena 09/14/2015 18:18

Ciao, io voglio leggere la storia tra Assail e Sola!!!!!!!!!!!!! Secondo te ce ne parlerà presto???? Ho sentito che dopo le Ombre, che parla di Trez e iAm, si parla di nuovo di Range e Mary...ma ancora nessuna notizia!!!!!!