Recensione: "Con te sarà diverso" di Jessica Sorensen

Pubblicato il da RobinH

Recensione: "Con te sarà diverso" di Jessica Sorensen

Con te sarà diverso(The Coincidence of Callie & Kayden)

***Attenzione spoiler

Per me seconda serie scritta dalla Sorensen, autrice indie tra le mie preferite. Come è tipico del genere new adult i protagonisti sono due giovani apparentemente diversi che, finito il liceo si apprestano a iniziare una nuova vita all’interno del college.

Nel prologo facciamo la conoscenza di Callie, una ragazza molto dolce, evidentemente a disagio con la sua famiglia e con gli altri. Infagottata in abiti molto più grandi, cerca di andare avanti nella vita senza dare nell’occhio. Si capisce già che la nostra eroina si porta dietro il bagaglio di qualche traumatica vicenda che deve averla segnata profondamente.

Ad alcuni la fortuna arriva sotto forma di una mano tesa, di una seconda opportunità, di una via di scampo. Ci sono persone però a cui, per loro scelta o per pura coincidenza, la fortuna non viene offerta su un vassoio d'argento, persone che finiscono nel posto sbagliato al momento sbagliato, che non si salvano.

Questo non le impedisce comunque durante una festa ( sta cercando di rintracciare suo fratello ) di assistere al pestaggio di Kayden, quarterback del suo liceo nonché ragazzo più popolare della scuola( e ti pareva?) da parte del padre e intervenire facendo terminare qualcosa che avrebbe potuto avere ripercussioni mortali per il ragazzo.

Mesi dopo, a inizio corsi del college, Callie e Kayden si ritrovano nel campus, scoprendo di aver scelto lo stesso istituto dopo il liceo. Il ragazzo inizialmente non la riconosce: anche se i cambiamenti sono stati minimi, come indossare qualcosa di colorato e farsi crescerei capelli, Callie sta davvero cercando di iniziare una nuova vita. Questo grazie a Seth, diventato in poco tempo il suo migliore amico, e anche lui con un passato sembra traumatico e con il quale ha scoperto di potersi aprire. I due hanno creato una lista di cose da fare per poter diventare più forti e sicuri di se. Quando Kayden si rende conto che la ragazza con cui si è scontrato è Callie è combattuto tra il desiderio di avvicinarsi a lei e il sentirsi indegno ai suoi occhi(ormai ho il dubbio che le autrici di new adult creino la trama e i traumi subiti dai personaggi pescando dei bigliettini da un barattolo^^”).Nonostante le rispettive remore i due, complice la lista e anche lo zampino di Seth, si ritrovano a fare sempre più attività insieme, a trovare un intesa. Per la prima volta Callie, non prova fastidio ad essere sfiorata o toccata come avviene sempre in più occasioni con Kayden. A questo punto il ragazzo rompe ,per vari motivi, con Daisy la sua antipatica fidanzata. Questo dovrebbe avvicinare di più i due, ma Kayden è spaventato da ogni cosa bella che gli accade, si sente in qualche modo difettoso, rotto, come l’orso di peluche che vince per Callie al Luna Park e che la ragazza sceglie tra tanti in migliori condizioni.

Mi rendo conto che forse sono io che la sto evitando, perché suscita in me emozioni che non avevo mai provato prima d'ora; i sogni indecenti, l'atteggiamento protettivo, il modo in cui il mio stupido cuore batte come se avesse iniziato a vivere soltanto adesso.

Alla fine i due ragazzi capiscono che stare insieme è ciò che desiderano, perché spesso l’amore è quella cosa che ti fa sentire in salvo. Quella cosa capace di renderti così leggero da farti smettere annegare in un mare di dolore.

Anche Callie ha paura, ma ancor di più è sopraffatta dalle emozioni: non ha mai pensato di poter provare qualcosa di così forte e bello per un ragazzo. Grazie ai 198 indizi lasciati dalla Sorensen ormai abbiamo capito che Callie ha subito una violenza sessuale il giorno del suo 12mo compleanno, data che ha segnato la fine della sua vecchia vita, che l’ha trasformata nella ragazzina invisibile, asociale e triste che è stata fine alle soglie del college. Tuttavia con Kayden si sente a suo agio, non ha paura di osare, vuole aprirsi, vuole vivere sensazioni che finora si è negata. E a questo punto Kayden crolla, sopraffatto da quello che prova per lei. Si allontana dal college per qualche giorno per prendere fiato, per schiarirsi le idee. Quello che non sa è che si troverà incastrato ad accompagnare Daisy al ballo degli ex allievi, pur non avendone affatto desiderio.Questo traumatizza Callie, soprattutto, quando vede le foto su facebook di Kayden vestiti di tutto punto.Questo porta ad un allontanamento tra i due che si appianerà quando Kayden si occuperà di lei che sbronza, passa la notte nella sua stanza. Infine Kayden le confida il suo segreto: suo padre ha sempre picchiato lui ei suoi fratelli sin dalla tenera età quindi ciò a cui lei ha assistito non è stato un singolo incidente. I due si riavvicinano, perché quando qualcuno ti fa diventare custode del tuo segreto più grande,allora significa che ti si sta affidando completamente. Ma la maggiore intimità che si crea tra di loro spaventa Callie, che è la prossima a crollare.Però il desiderio di stare con Kayden è ancora più forte delle sue paure e questa è la spinta finale che le fa decidere di provare a stare insieme. Kayden intuisce che anche Callie nasconde traumi e segreti, ma fintanto che la ragazza non sembra intenzionata a parlarne decide di aspettare pazientemente.E infatti Callie un giorno non riesce a trattenere la verità durante uno sfogo . Sebbene si aspetti che lui si allontani, Kayden invece le dona comprensione e affetto, toccandola profondamente. La storia tra due sembra procedere senza intoppi, ma il giorno del ringraziamento si avvicina e Kayden propone a Callie di tornare a casa insieme a lui e Luke, suo compagno di stanza. Le confessa che non potrebbe sopportare di passare le vacanze lontano da lei e grazie anche alla insistenze di Seth, Callie si fa infine convincere. due ragazzi sembrano avvicinarsi ancora di più, e quando Kayden viene picchiato per l’ennensima volta dal padre, Callie lo prega di te sferirsi a casa sua.Kayden accetta, stordito dalla possibilità di cambiare davvero vita con questo allontanamento. Sembra talmente fragile quando si reca da Callie, che la ragazza a gli apre e dona completamente se stessa , facendo con lui l’amore e dimenticando la sua prima volta, avvenuta in seguito a un atto di violenza.Da questo momento Kayden è ancora più protettivo con lei e quando scopre l’identità del suo stupratore, non esita a pestarlo a sangue finendo in prigione. Sebbene avesse voluto evitarlo il ragazzo si ritrova nuovamente a casa, con suo padre che lo attacca verbalmente e fisicamente. Kayden cerca di andarsene, ma alla fine, tentando di difendersi, inizia una colluttazione col padre che alla fine lo accoltella per poi scappare. Ignara di tutto, Callie cerca di ritracciarlo, e andata a casa sua lo trova in un lago di sangue. Il romanzo si conclude così, lasciandoci in sospeso con questa terribile immagine.

Recensione: "Con te sarà diverso" di Jessica Sorensen

La trama di questo romanzo, è il solito copione da new adult.Per fortuna non è presente quella componente eccessivamente pietistica rilevata in abbondanza in altri romanzi di questo genere. Callie e Kayden hanno sofferto, ma la Sorensen non lo descrive in maniera così scontata da farteli diventare antipatici a furia di lagne. Gli adulti qui( e in generale nel new adult) non fanno una bella figura. Il padre di Kayden è un alcolizzato violento, la madre una impasticcata passiva, ed evidentemente anche i genitori di Callie non sono un granché se la ragazza non ha mai confessato quello che ha subito. Il fatto che la storia sia divisa in una di trilogia fa che la trama sia un po’ stentata a tratti e il fatto che il finale si interrompa così improvvisamente lascia un po’ l’amaro in bocca: Callie e Kayden stanno così bene insieme, hanno fatto così tanta strada che mi auguro che la Sorensen non faccia scherzetti anche se trattandosi di una trilogia dubito che il povero Kayden ci lascerà tanto presto!

fonte immagini: goodreads

Commenta il post